Andria Costa

Da Wikipedia
Vanni a: Navegaçión, çerca

Andria Costa (Imola 1850 - 1910) o l'è stæto un di pionê di ideali socialisti in Italia.

I inissi anarchici[Càngia | modifica wikitesto]

In zoventü o l' è stæto anarchico, organizzando seziuin dell' Internazionale anarchica suviatütto in Romagna. A vint'anni o fonda a Bologna o giornale Fascio operaio (a parolla fascio a nu l' aveiva a quelli tempi una connotazion reasiunaria, essendo dövia da movimenti proletari comme i Fasci Siçilien); in to 1874 un atro periodico, Il Martello. E idee anarchiche aveiven avüô in te quelli anni grande impülso cun l' arrivo in Italia de Michail Aleksandrovic Bakunin. O Bakunin o l' aveiva fundou di çircoli anarchici in te varie çittæ: comme esempio a Societæ di legionai da rivoluzion sociale italiann-a, a Napoli. E idee anarchiche aveiven preisa anche perchè ciù radicali rispetto a quelle, allua diffüse, de Gioxeppe Mazzin. In to 1874 o Costa, doppo o fallimento dell' insurreziun de Bologna, o l' è imprexonou; sciortio de prexon ghe tocca emigrä a l' estero.

L' adexon all'internazionâ socialista[Càngia | modifica wikitesto]

A Pariggi, dove o s'ea rifügiou, o l' ha moddo de inträ in contatto con esponenti do socialismo, fra i quæ Anna Kuliscioff. O l' aderisce all' Internazionâ socialista (1879) lasciando l' anarchia. Ritornou in patria o fonda (1880) a Rivista Italiana del socialismo, e in to 1881 l' Avanti! settimanale. In to 1882 o l' è eletto in Parlamento, primmo depütou socialista in ta stöia d' Italia. O parteçipa in to 1892 ä fondaziun do Partito dei Lavoratori italiani, che l' anno doppo ao congresso de Reggio Emilia o diventiä Partito Socialista Italiano.

I sö scriti[Càngia | modifica wikitesto]

Andrea Costa o l' ha avüô un'attivitæ intensa comme pubblicista. Oltre ai articoli in sce giornali e riviste o l' ha pübblicou varï libri, comme Il 18 marzo e la Comune di Parigi. In to racconto O sönno de 'n socialista, sciortio in sce l' Almanacco Popolare do 1882, o prevedde di avvegnimenti che se saieiven effettivamente realizzæ ciù de 40 anni doppo: Primma Guæra Mondiâ e rivoluzion.