Attrito

Da Wikipedia
Vanni a: Navegaçión, çerca
Attrito statico

L' Attrito a l' è a forza che se eserçita tra dui corpi quande frettan o rotolen l' ün in sce l' atro. In to primmo caxo se parla de attrito radente; in to segundo de attrito volvente. A forza d' attrito a l' ha sempre unna direzion opposta ao movimento di corpi, perciò a tende sempre a arrestalo. L' attrito radente o l' è maggiore de quello volvente: da chi l' ütilitæ di cuscinetti a sfere o a rulli. L' energia meccanica che l' attrito o sottrae ai corpi a no se converte in atra energia meccanica ma in calore.

Attrito statico e attrito dinamico[Càngia | modifica sorgente]

Dürante o moto l' attrito o l' è dito dinamico e o l' è minore de quello che se ha all' inizio do moto meximo, ciammou attrito statico.

Atri tipi de attrito[Càngia | modifica sorgente]

L' attrito interno o l' è quello fra e varie parti de un gas o de un liquido; l' attrito do mezzo a l' è a rexistensa de un fluido ao moto di corpi che ghe sun immersi, e o fa parte da meccanica di fluidi.

Moto perpetuo de terza speçie[Càngia | modifica sorgente]

Se fïse poscibile eliminä do tütto i attriti, saieva realizzabile un meccanismo che o reste in movimento senza fermase mai e senza riçeve energia da o de foa. Se tratta de quarcosa teoricamente poscibile, ma praticamente imposcibile. O l' è o coscìdito moto perpetuo de terza speçie: notemmo che o no contradixe nisciünna lezze fondamentale da fixica.