Cantego di Canteghi

Da Wikipedia
Vanni a: Navegaçión, çerca

O Cantego di Canteghi o l' è un libbro de l' antigo Testamento, appartegninte ao grüppo di libbri poetici e sapiensali. Spesso o sö nomme o vegne abbreviou in Ct. Se conscidera ch'o segge stæto composto in Palestinna verso o V° o IV secolo a.C., sciübben che o començe con e parolle cantego di canteghi, ch'o l' è de Salomôn.(Ricordemmo che Salomon o l' è visciüo fra o 970 -çirca- e o 931 a.C.) Se tratta de un testo insolito in ta Bibbia, perchè ansichè parlä do Segnô o dövia o lenguaggio de un amô appascionou. Pe questo motivo zà i antighi Ebrei aveivan dübitou da sö canoniçitæ, finindo però pe aççettalo. Anche a gexa Cattolica a l' ha sempre consciderou ä stregua de tütti i atri testi canonici.

Interpretasion allegorica e interpretasion letterale[Càngia | modifica wikitesto]

Antigamente ( ma no anteriormente ao 100 d.C. ) i Ebrei interpretavan questo testo come un' allegoria de l' amô do Popolo eletto verso o Segnô, e viçeversa. Questa interpretaçion allegorica a l' ea stæta piggiä pe bonna anche dai autoî crestien, con a differensa che pe lô i dui amanti rappresentavan Giöxô Cristo e a Gexa, oppure l' anima e Dio. Attualmente però i ciü tanti fra i esegeti son ciü propensci a l' interpretaçion letterale do Cantego di Canteghi: unna arrecuggeita de canti che çelebran l' amô fra a donna e l' ommo, reçiproco e fedele. L' è stæto scrito che questo testo o riscatta l' amô da ogni püritaneximo comme da ogni liçensa erotica.

Da o capitolo 4, versetto 11[Càngia | modifica wikitesto]

Da i tö lerfi stissa amë vergine, sposa,

gh' è amë e læte sotta a tö lengua

e l' oudô di tö vestî o l' è commme o profümmo do Libano.