Questa pàgina a l'é scrîta in léngoa zenéize
Quésta pàgina a l'é semiprotètta. A peu esê modificâ sôlo da uténti registræ

Inno do Zena

Da Wikipedia
Sâta a-a navegaçión Sâta a-a çèrchia
ZE
Questa pàgina a l'é scrîta in léngoa zenéize

A stöia de l'Inno do Zena do Pê Campodonico

"Con i pantaloni rossi e la maglietta blu"...a stoia de l' "Inno" do Zena a commensa chì. A l'è na stoia che a dua da-o 72/73, l'anno da promozion do Silvestri, do Bordon, e de tanti atri campiouin...

L'ea stæto fæto un bando de concorso, aveivan partecipou in 40 (con 'na tascia de iscriziun de 10.000 franchi) e 'na Giuria con a cappo l'Enzo Tortora, doppo avei sentio tutti i pessi in sce l'organo da gëxa da Consolazion, o n'aveiva tiou fêua 24.

In dexembre, a-a Fea do Mâ, in træ seiann-e, a-a zeuggia n'han sunnou 12 e o pubblico in sala o n'ha çernuo 6, idem a-o venardì, e poi a-o sabbo gh'è stæta a finâ. E con gran destacco, ha guagno "Un cantico per il mio Grifone", cantou da 40 studenti do Vittorio Emanuele, parolle mæ e muxica do Giampiero Reverberi che pe o sò Zena, pe 'na votta, o l'ha anche tradio Lucio Battisti, Mina e tutti i atri pe i quæ o travaggiava alloa. O l'è stæto le, in quattro e quattr'êutto, a tiâ fêua quelle notte che son tanto intræ in to chêu di nostri figgieu e de tutta a Gradinata Nord.

Ma perché quello riferimento a-e braghe rosse e a-e maggette bleu? Perché o bando de concorso o precisava che e parolle doveivan avei un raciammo a-e caratteristiche do tifo genoano, e in te quelli anni, fra l'atro, a nostra zoventù a l'annava a-o campo proprio vestia coscì, dando -se ghe ne fuise stæto ancon bezêugno- n'atro maaveggioso colpo d'êuggio tutto rosso-bleu.

In te caratteristiche do nostro tifo mì g'aveivo anche misso a disperazion che provemmo quando "i atri" perdan: "Tornati a De Ferrari/festeggian la vittoria/ancora più contenti/quando perde la....", ma i organizzatui, e in particolare o Pippo Spagnollo, han dito che in to nostro inno no doveivimo parlà di atri, e coscì, con o Reverberi, l'emmo cangiou.

N'avevivo scrita anche 'n atra, de quartinn-a, ma questa me l'eo censurâ da mi. A faxeiva: "Chi parla di fusione/lo fa per scherno o lazzo/fa solo confusione/non ha capito un c...o". E questa, comunque, a-a dedico a-o Garron e a chi a pensesse comme le.

Pe concludde, 'na curioxitæ. I nostri cuxi, con a fantasia che a-i contraddistingue, in seguito aveivan adottou come inno sò -cangiando quarche parolla- o pesso ch'a-o nostro concorso o l'ea arrivou quarto, quello ch'o faxeiva "Genoa olè, Genoa olè, forza Genoa Genoa olè". L'è comme avei guagno 4-0!

Con tante scuse a-e femministe che m'han accusou d'ese troppo maschilista quande, foscia con poca cavalleria, pà che se comande: "O donna, prepara...". Mì no a veddiô, ma stævene, che primma o doppo, quella stella a deve arrivà.

Testo

GENOA-GENOA-GENOA-GENOA-GENOA
Con i pantaloni rossi e la maglietta blu
è il simbolo del Genoa la nostra gioventù.
In dieci o centomila non puoi tenerli più
son sempre più festosi i tifosi rossoblu
Aprite le porte oh!-oh! il Grifone va !!
Nessun avversario oh!-oh! mai lo fermerà !!
O donna prepara oh!-oh! per la mia bandiera
il nuovo scudetto che il Genoa vincere dovrà!!!
GENOA-GENOA-GENOA-GENOA-GENOA
In cento e più trasferte in auto, moto o treno,
ti seguono fedeli non puoi tenerli a freno.
Tornati a De Ferrari
ti fanno un carosello che anche Garibaldi si unisce al ritornello
Aprite le porte oh!-oh! il Grifone va !!
Nessun avversario oh!-oh! mai lo fermarà !!
O donna prepara oh!-oh! per la mia bandiera
il nuovo scudetto che il Genoa vincere dovrà!!!
GENOA-GENOA-GENOA-GENOA-GENOA

Quartinn-a çensurâ

Tornati a De Ferrari
Festeggian la vittoria
Ancora più contenti
Quando perde la Sampdoria

Colegamenti esterni