Utente:Novenio66/Osservatorio di Besançon

Da Wikipedia
Sata a-a navegassion Sata a-a serchia

L' osservatorio di Besançon è un osservatorio costruito tra il 1883 e il 1884 , che si trova nel distretto di Montrapon Fontaine-ECU nel capitale di Comtois , l'Osservatorio Avenue.

L'osservatorio è oggetto di una registrazione come monumenti storici della e una classificazione come monumenti storici della [1].

L'edificio è etichettato come "Patrimonio " da parte del Ministero della Cultura .

Nel 1793 , il Ginevra Laurent Mégevand ( 1754 - 1814 ) si trasferisce a Besançon con 80 colleghi per fondare la orologiera polo industriale della città  ·  ·  · . [2] · [3] · [4] · [5]Orologeria è radicata e sta diventando sempre più importante per diventare il principale settore economico della città in meno di cinquanta anni, la produzione di volo dal Terza Repubblica : 5600 pezzi nel 1847[6] , 100000 nel 1854  · , 200.000 nel 1860 , 373.138 nel 1869 , 395.000 nel 1872 , 493.933 nel 1882 e 501.602 nel 1883 .  · 200 0001860373 1381869395 0001872[7]493 933501 602Così, Besançon ha contribuito al 12% della produzione mondiale di orologi nel 1874 [8]e il 90% della produzione francese nel 1880 , facendo il lavoro 5000 lavoratori qualificati e 10.000 lavoratori a "tempo perduto . "E 'in questo contesto che la città doveva avere un osservatorio al fine di avere un organismo di certificazione indipendente, che fornisce una gamma di servizi che controllano e sorvegliano la produzione locale di l'ora esatta [9].

Altre funzioni utili anche in città. . .

Un osservatorio cronometrico, ispirati a quelli di Ginevra e Neuchâtel è poi orchestrato dall'architetto Stephen Bernard S. Ginest. Meteorologia (sostenuto dal Consiglio generale della Doubs ) e l'astronomia sarà anche il programma Skills osservatorio, inducendo la creazione di una sedia nella Facoltà di Scienze.

La costruzione del progetto[modìfica | modìfica wikitèsto]

La storia dell'astronomia è vecchi migliaia di anni, ed è stato oggetto di molte ricerche scientifiche in particolare in Francia. A Besançon, la storia comincia nel 1870, dopo la Francia fu sconfitta nella guerra franco-prussiana del 1870 , quando lo Stato decide di creare un istituto astronomico nel nonno di capitale, in un contesto di revanscismo con Germania, in particolare nel settore della cultura [10]. In origine la scelta della città da parte del Governo, su richiesta della Camera di Commercio e dell'Industria di Doubs nel 1869 [11]che, al fine di creare un organismo di certificazione indipendente per molti orologiai da Besançon, infatti la più alta quota forum.

Ma l'idea in realtà ha preso forma nel 1878, quando 11 marzo 1878 un decreto presidenziale formalmente scritto  · e firmato il 20 dicembre 1878 , di costruire la città un "osservatorio astronomico, tempo e cronometro ." [12] · [13][14]L'istituzione è probabile creato quell'anno [15], e Jean-François Saint-Loup è il 16 gennaio 1879, il primo direttore dell'osservatorio con decreto ministeriale . In autunno 1881 , una dichiarazione che ha avuto l'effetto di una bomba, sollevando un'ondata di proteste in consiglio comunale [16]. Ha scritto una lettera al sindaco, spiegando che "un singolo telescopio è sufficiente per qualsiasi materiale, l'astronomia è un accessorio di attività per l'osservatorio ." Rassegnato , è stato sostituito da Louis-Jules Gruey, che finalizzare il progetto di costruzione dell'osservatorio  · .  · [17]I primi piani sono stati affidati a Edouard Bérard nel 1879, ma è in ultima analisi, il progetto dell'architetto del Dipartimento, Stephen Bernard S. Ginest (1831-1888), che è approvato 16 gennaio 1883 .

Il 27 maggio 1882 fu firmato un accordo tra la città di Besancon , che si impegna a fornire i terreni e fabbricati e di pagare 4000 franchi al Tesoro per garantire reparto di cronometro [18], il dipartimento di Doubs , che s 'compie l'acquisto di strumenti e il pagamento del personale e la Stato che deve nel frattempo sovvenzionare un servizio meteo  ·  · .  ·  · Il governo, tuttavia, non aveva esitato a lasciare il più possibile la spesa per la città, in tal modo il Comune deve superare il prezzo delle apparecchiature, del valore di 130.000 franchi [19]. In collaborazione con Louis-Jules Gruey e il Consiglio Comunale di Besancon, la realizzazione di Saint-Ginest fornisce una guida rigorosa, separazione delle funzioni all'interno di singoli edifici, alla ricerca per la massima stabilità o la scelta della strumentazione l'uscita dei migliori laboratori di qualità (laboratorio di Gautier laboratorio Fenon . . . ). Il progetto originale prevedeva che l'edificio doveva essere costruito nei pressi della stazione ferroviaria di Viotte , ma questa idea fu presto abbandonato in favore del sito Bouloie s' che offriva più spazio e una distanza sufficiente con la città per non soffrire l' inquinamento luminoso .

I lavori sono iniziati dal 1883 e l'osservatorio è stato aperto 16 agosto 1884 anche se i difetti significativi richiedono una riparazione nel 1888 . Una commissione è stato creato alla fine del 1885 con cinque membri nominati dal Chambre Syndicale di produttori di orologi [20]. Molte aziende della regione lo chiamano e l'organizzazione vede sempre più in crescita che cronometri oggetto di riesame dell'osservatorio [21]. Tuttavia, notiamo che nonostante gli sforzi istituzione Besancon non è ancora uguale dell'Osservatorio di Ginevra, almeno per quanto riguarda i componenti di precisione, anche se la città è in costante crescita e la tendenza comincia a s inversione alla fine del .[22]

L'osservatorio nel corso del[modìfica | modìfica wikitèsto]

Un analemmatico conosciuto come il antica tipo di mondo è costruita nel 1902 e nel 1904, il sito di Osservatorio si trova in un parco alberato alla pari con le aree verdi più opulenti della città, come il viale Micaud . Nel nord, ha incontrato tutte le attività scientifiche : Meridian e piccoli, angolati cupole equatoriali, più fresco, biblioteca con il servizio meteo e nel 1909, quella di sismografica ... mentre la parte meridionale è di per sé dedicato alloggiamento : casa del regista, portineria e una parte della cupola del diritto equatoriale . Diversi edifici sono stati costruiti nel corso del 1930 : gli edifici per tavole vibranti (1932 o 1934), equatoriale Secretan o astrografo (nel 1938-1939 da Robert Pateu e appaltatori) o gli orologi diapason (nel 1939-1940 dall'architetto E.Dampenon ). Tra il 1970 e il 1973 gli architetti Digione Balme e costruttori rocciose nella zona sud i laboratori e gli uffici attuali, che sono state ingrandite una galleria coperta in 1980-1981 . Poi 1983-1984, l'edificio della meteorologia è costruito per il nord dal Bourlanges e parigina Madon, basi aeree per l'assistenza tecnica (STBA ).

Oggi[modìfica | modìfica wikitèsto]

L'osservatorio è sede di OSU - di Franche-Comte / Borgogna che federa diverse unità di ricerca congiunta  · :[23] · [24]

Astrogrfe[modìfica | modìfica wikitèsto]

L'osservatorio Besançon ha una lunetta astronomico parte i migliori al mondo, uno strumento senza precedenti chiamato astrografo tripla Secretan.

Si compone di tre spettacoli con una visuale di 305 di diametro e 3 m di lunghezza focale, e due fotografie di 330 di diametro e 3,5 metri focale (configurazione denominata "grafico"). Molti miglioramenti degli strumenti sono anche fatto per trasformare l'astrografo in uno strumento davvero eccezionale : l'aggiunta di una correzione del modulo ottico cromatica migliorare le prestazioni del telescopio ai migliori obiettivi apocromatici moderni; l'uso di una testa binoculare fornendo comfort visivo e migliora la resa delle immagini; utilizzare filtri UHC, H-beta o OIII, che aumentano il contrasto su oggetti a basso profondo cielo.

Negli anni 1990 , il monte di astrografo era equipaggiata con motori passo-passo, non controllati da un calcolatore , permettendo il punteggio automatico. Lo strumento è facilmente controllabile, e serate di osservazione di animazione diventa accessibile anche agli utenti con una conoscenza rudimentale del cielo e la gestione dello strumento. Una telecamera CCD è stato installato anche in casa di uno dei bicchieri fotografiche, così i visitatori possono vedere la stella a cui lo strumento in attesa di usarlo a loro volta [25].

Circle e occhiali Meridian[modìfica | modìfica wikitèsto]

Per l'astrométrie lo strumento meridiano combina una lunetta e un cerchio graduato. Uno dei suoi usi potrebbe essere osservando il passaggio di una stella la cui posizione è già noto in un piano meridiano e che, associandolo con il tempo indicato da un orologio tradizionale, fornisce un " correzione d'orologio", vale a dire uno spazio misurabile attraverso la quale sono in grado di determinare con precisione l'ora corrente  · .[26] · [27]

equatoriale angolato[modìfica | modìfica wikitèsto]

Questo telescopio è basato sul sistema e consente Loewy osservazioni extra-meridiani. Esso ha un obiettivo di 330 di diametro e 6,40 di lunghezza focale. Offre un migliore comfort per l'osservatore che può lavorare seduto in una stanza calda invece che in una temperatura esterna cupola [28].

Altazimut[modìfica | modìfica wikitèsto]

E 'uno strumento prodotto da Gautier che è stato installato nel 1890. Esso utilizza il principio del teodolite e può misurare l'altezza di una stella sopra l' orizzonte e il suo azimuth[29] . Si è ora nel Museo del Tempo[30] .

meteorologia[modìfica | modìfica wikitèsto]

Dal dicembre 1881, l'osservatorio fornirà meteo del giorno. Si baserà inizialmente su una rete di corrispondenti e le misurazioni utilizzando barometri di termometri , un anemoscopio , un anemometro ed un elettrometro .

Questo servizio sarà poi diventato una stazione autonomamente amministrato da Météo-France .

cronometria[modìfica | modìfica wikitèsto]

Dal 1885 una delle principali missioni del osservatorio e per impostare il tempo con precisione e trasmettere alla città di Besancon. Sulla base di osservazioni con il telescopio meridiano di Gautier e un pendolo astronomico Fenon, il tempo può essere comunicata dal telegrafo al municipio e distribuita attraverso una rete di orologi pubblici sincronizzati .

Inoltre, l'osservatorio ha il potere di emettere "carte" che camminano [31]a orologi che vengono presentati. Un processo di qualificazione rigorosa è determinato  · per osservare la marcia diffonde orologi quanto tutte le condizioni. [32] · [33]Nel corso di un periodo di un mese, essi sono posti in posizioni diverse e disposti in forni e refrigeratori per misurare la loro regolarità. Solo orologi devianti pochissimi sono aggiudicati il titolo di " cronometro " [34].

Già nel 1888 inizia un concorso annuale cronometria in cui i produttori di Besançon possono partecipare [35]e da dicembre 1897 una "testa di serpente" punch sarà apposto sugli orologi che hanno ricevuto un bollettino generale.

In un anno, tra aprile 1964 e marzo 1965, quasi 10.233 orologi saranno ben controllati .

Un primo orologio atomico al cesio sarà installato nel 1969 [36]e l'osservatorio si trasforma in metrologia del tempo e della frequenza con la partecipazione alla misura del " Tempo Atomico Internazionale ".


Allo stato attuale, come il COSC svizzero e osservatorio privato Glashütte in Germania, l'Osservatorio Besançon è autorizzato a certificare il funzionamento degli orologi secondo la norma ISO 3159 [37]su come ottenere il titolo "cronometro" per un orologio meccanico e partecipare alla organizzazione di eventi di concorso di cronometria internazionali  · .[38] · [39]

riferimenti[modìfica | modìfica wikitèsto]

  1. Avviso n o  PA25000047 , basato Mérimée , Ministero della Cultura
  2. Laurent Megevand su Racinescomtoises.net (accede 7 settembre 2010).
  3. Franche-Comte Bibliografia 1980-1990, a pagina 52.
  4. Template:Lien brisé (Accessibile 7 settembre 2010).
  5. Besançon sul sito ufficiale di Larousse (accessibile 11 novembre 2010).
  6. Besancon vecchio, pagina 75.
  7. C. Fohlen, Histoire de Besançon , t. II, p. 378 
  8. L'epopea della misurazione del tempo , Carrefour Journal, dicembre 1999 numero 58.
  9. Presentazione dell'Osservatorio di Besançon sul sito ufficiale del Ministero della Cultura (accessibile 8 aprile 2011).
  10. Astronomia a Tolosa e la Francia sulla cairn.info (accessibile 10 aprile 2011).
  11. Nomine Academiques : comunicazione sur les travaux scientifiques à l'appui des candidature alla Académie des Sciences , Columbia University, 1873.
  12. Il sito Besançon Osservatorio sul sito ufficiale del Ministero della Cultura (accessibile 13 Aprile 2011).
  13. Besançon e dintorni, visitare la città e la sua periferia, escursioni nella regione Franche-Comté , P. Morel 1887.
  14. Collezione completa di leggi, decreti di interesse generale, i trattati internazionali, gli ordini, circolari, istruzioni, ecc, Volume 78 , Jean-Baptiste Duvergier 1878.
  15. L'osservatorio Besançon Bivi.metrologie.afnor.org (accessibile 10 aprile 2011).
  16. La storia dell'Osservatorio di Besançon sul sito ufficiale dell'Istituto (accessibile 13 aprile 2011).
  17. Astronomico Bulletin, Volume 20 , Università del Michigan, 1903.
  18. Bollettino delle leggi della Repubblica francese, Volume 47 , Government Printing Office 1894.
  19. Annali: documenti parlamentari, Volume 2 , stampa della Gazzetta ufficiale nel 1884.
  20. giornale un orologio svizzero , Society of Arts di Ginevra. Classe di industria e commercio, 1894.
  21. Minuti e ricordi , Accademia delle Scienze, Lettere e Arti di Besançon nel 1900.
  22. Raoul Gautier (Suppl. Bollettino di Industria e Commercio di Classe Soc. Of Arts), il servizio di cronometro presso l'Osservatorio di Ginevra e l'assistenza di regolazione , Ginevra, Aubert Schuchardt,171 p. ( SUDOC 09815401X , leggere online )  [1] [2][3]
  23. " Panoramica di OSU-THETA » su theta.obs-besancon.fr (consulte il 5 maggio 2016 )
  24. rapporto AERES sulla struttura federale OSU-THETA , ( Leggi online )
  25. L'astrografo sul sito ufficiale del Besancon Observatory (accessibile 10/01/2010)
  26. " Print strumenti Astronomie et astrométrique (overhead longue et Cercle zǐwǔxiàn) » sur Patrimoine in Franche-Comte (consigli del 6 maggio 2016 )
  27. Edmond Guyot, " La determinazione del tempo e una volta oggi ," Cielo e Terra , vol. 72  , P.  473 ( leggere online )
  28. " Per la lunetta angolato equatoriale ed i suoi accessori " , sul patrimonio Franche-Comte
  29. " Lunetta astronomico e strumento astrometrica (lunetta altazimutale detto altazimutale) " , il patrimonio Franche-Comte
  30. " Patrimoine architettonico e strumentale de l'Observatoire de Besançon " , sur theta.obs-besancon.fr (consigli del 6 maggio 2016 )
  31. Fred.-E. Pfister, " Alcuni aspetti della misurazione del tempo ," Bollettino Tecnico Svizzera occidentale , n o  18, 89 ° anno,  , P.  301-307 ( leggere online )
  32. René Baillaud " Regolamento cronometrici dell'Osservatorio Nazionale di Besançon " francesi cronometria Annali , n o  vol 1, , Pp.41-63 ( letto on-line )
  33. " I nostri standards cronometrico " francesi cronometria Annali , n o  vol 15, , Pp.45-66 ( letto on-line )
  34. Jacques Boyer, " Gli orologi devono superare prove difficili da essere chiamato cronometri " Floreal , n o  51, 2 ° anno  Pp. 12-13 ( leggere online )
  35. Auguste Lebeuf , " Sulla evoluzione, lo sviluppo e le basi del cronometraggio francese " Bulletin cronometrico (Besançon) , vol. 26  , P.  13-21 ( leggere online )
  36. " I tre orologi atomici del Observatoire de Besançon " , su www.besancon-ville-du-temps.fr (accessibili su 5 maggio 2016 )
  37. " Ritorno a guardare i sorgenti per l'Besançon Osservatorio " sulla endirect.univ-fcomte.fr (accessibile il 5 maggio 2016 )
  38. Edward Byrne, Gestione risorse file server , " Preambolo " , il concorso internazionale cronometria di Le Locle (accessibile su 5 MAGGIO 2016 )
  39. " Cronometraggio - L'Osservatorio di Besançon " , su Worldtempus (accessibile il 5 maggio 2016 )