Questa pàgina a l'é scrîta in léngoa zenéize

Lezze Acerbo

Da Wikipedia
Jump to navigation Jump to search
ZE
Questa pàgina a l'é scrîta in léngoa zenéize
'Na fòto do Giàcomo Acèrbo

A Lezze Acerbo (approvä da-o Parlamento Italian con o nümero 2444 o 18 novembre 1923 e pübblicä in sce a Gazzetta Uffiziale do 3 dixembre 1923) a l' è unna lezze elettorale che a l' ha avüo grande importansa in ta stoia d' Italia, essendo stæta fondamentale pe l' instaurasion da dittatüa fascista. A piggia o nomme da-o sö estensore, Giacomo Acerbo. A l' è a lezze con a quale s'è vutòu in t'e elesioìn do 6 arvï 1924. O successo ottegnüo dä lista governativa o l' è stæto in bonn-a parte dovüo ä lezze Acerbo, ch'a l' ha fortemente condisionòu o rapporto fra e forse politiche. Questo sensa che vagghe ascordòu i effetti de leve polisiesche e burocratiche in man a-o governo, e quelli de impreise de squadrasse fasciste.

Contegnüo da lezze[modìfica | modìfica wikitèsto]

Questa lezze a trasformava o scistema elettorale da proporsionale in maggioritäio. A caratteristica ciü significativa a l' ea o premio de maggioransa attribuïo ä lista che a l' avesse süperòu o 25% di voti in sce scala nasionale. Questa lista a l' avieiva avüo i 2/3 di depütæ (356 in sce 535). Atre novitæ previste dä lezze (abbassamento de l' etæ neçessaia pe esse eletti, poscibilitæ de candidä scìndichi e depütæ provinçiali, ecc.) sun stæte meno significative da-o punto de vista storico. Defæti o premio de maggioransa o l' è stæto l' aspetto che o l' ha permisso a-o fascismo de costrenze i notabili liberali a domandä de esse inserï in ta lista governativa (o coscidito liston) pe avei a següessa de un posto in Parlamento. Dürante a discüscion in Parlamento (estæ 1923) o Partio Popolare o l' aveiva proposto che o quorum pe-o premio de maggioransa o fïse do 40% ansichè do 25%. Questa proposta a no l' ea stæta aççettä da Mussolini che o l' aveiva ben capio che con o 25% o pueiva fä a meno de un accordo preventivo con a vegia classe dirigente liberale.

Conseguense[modìfica | modìfica wikitèsto]

A corsa de notabili e depütæ liberali pe çercä de fäse inserï in to liston governativo a l' è stæta abilmente sfrüttä da-o governo, che o l' ha misso in ta lista molte de queste personn-e consciderando o seguito (anche clientelare) che aveivan. In questo moddo a lista governativa a s'è presentä ciü appetibile pe gran parte de l' elettorato "piccolo-borgheise", lontan dä politica attiva e no ancun totalmente fascistizzòu. Però a maggioransa di nommi in lista ean nommi de fedeli fascisti; questa maggioransa a saieva poi stæta fondamentale in to momento de debolessa de Mussolini seguïo a-o delitto Matteotti.