Ortografia do De André

Da Wikipedia
Jump to navigation Jump to search
IT
Questa pagina è scritta in italiano

I testi delle canzoni del capolavoro di Fabrizio De André «Creuza de Mä» sono seguiti da alcune note per leggere il genovese adottato nella scrittura dei testi. Riportiamo qui queste note.

PER CHI VUOLE PROVARE A LEGGERE

  1. LE VOCALI
  • é stretta (come felicità, fede, pena, ecc.)
  • è larga (come bello, cernia)
  • û (come in francese salut, rue)

negli altri casi le vocali si pronunciano come in italiano

  1. LE CONSONANTI
  • ç (come la S aspra serpente, senza, sughero)
  • z (come la S impura italiana, esame, esoso, esito)
  • x (come la j francese de je, jeu, justement)
  • scc (come nella pronuncia regionale della parola italiana "scentrato")
  • n- (si pronuncia nasale senza mettere la lingua sul palato, simile alla "ng"

delle parole inglesi singer, singing, hanging) )

  1. I DITTONGHI
  • æ (come la è con l'accento grave, larga, aperta)
  • eu (come in Francese feuil, bleu, amoureux)
  1. ALTRE PARTICOLARITÀ DELLA LINGUA GENOVESE

L'accento circonflesso si usa per i verbi all'infinito e per pronunciare la û La dieresi allunga il suono delle vocali su cui è posta (ad es. mä - mare si pronuncia maa) L'accento tonico viene indicato solo quando la parola non è piana cioè quando non cade sulla penultima sillaba (ad es. volontà, fàscino, ecc.)

Da o scito do Bampi